Il testo del Ddl. di bilancio 2019, approvato dal Senato, incrementa l’aliquota dell’imposta sostitutiva rispetto a quella unica dell’8%, in vigore fino all’anno scorso.
Viene previsto che sul valore della perizia di stima si applica:
– l’aliquota dell’11% per la rideterminazione del costo fiscale delle partecipazioni che risultano qualificate alla data del 1° gennaio 2019;
– l’aliquota del 10%, per la rideterminazione del costo fiscale delle partecipazioni che risultano non qualificate alla data del 1° gennaio 2019;
– l’aliquota del 10%, per la rideterminazione del costo fiscale dei terreni (agricoli o edificabili) ai fini delle plusvalenze disciplinate dall’art. 67 del TUIR.

Lascia un commento